SCHEDA SPETTACOLO

(placeholder)
(placeholder)

STAGIONE 2017

(placeholder)
(placeholder)
(placeholder)

Produzioni

RUMORI FUORI SCENA

di Michael Frayn

Traduzione di Filippo Ottoni

Regia di Massimo Chiesa

Scene di PROPS&DECORS

Musiche dei Monty Python

Agente Letterario: Antonia Brancati

Interpreti e Personaggi

Eleonora d’Urso è SIGNORA CLACKETT e Dotty Otley

Mauro D’Amico è REGISTA Lloyd Dallas

Andrea Tich è ROGER TRAMPLEMAIN e Garry Lejeune

Michela Gatto è VICKI e Brooke Ashton

Lidia Castella è ASSISTENTE Poppy Norton Taylor

Federico Calistri è PHILIP BRENT, UNO SCEICCO e Frederick Fellowes

Daria D’Aloia è FLAVIA BRENT e Belinda Blair

Fabio Facchini è DIRETTORE DI SCENA Tim Allgood

Marco Zanutto è UNO SCASSINATORE e Selsdon Mowbray

Costumi realizzati da DAVID SCOTT

Scene Silvia Koubek

Trasporti QUADRIFOGLIO

Responsabile Amministrativo Daniela Costantini

Comunicazione e Ufficio stampa Sara Verterano

Relazioni con il pubblico Monica Miglietta e Caterina Bisio

Grafica Laura Paola Borello, Michele de Negri

SINOSSI

Rumori fuori scena è un’irresistibile e pluripremiata commedia inglese. Dal suo debutto ad oggi, ha fatto divertire milioni di spettatori ed ha raggiunto un numero di messe in scena e di repliche tale da spingerla in vetta alla classifica delle commedie più rappresentate al mondo.

Considerato il capolavoro comico per eccellenza, è scandita da un ritmo inarrestabile che porta lo spettatore a ridere fino alle lacrime.

Suddiviso in tre atti, è un riuscitissimo osservatorio sul mondo del teatro e sulle sue infinite, sorprendenti, e rocambolesche dinamiche interne.

Racconta di una Compagnia teatrale di buon livello impegnata a mettere in scena una farsaccia di serie B, “Con niente addosso”, diretta da un discreto regista, Lloyd.

I tre atti abbracciano un lasso di tempo che va dalla sera che precede il debutto, la famigerata prova tecnica, fino ad una delle ultime repliche.

Nonostante la buona volontà della Capocomica, Dotty Otley, di mettere assieme un cast valido, le immancabili raccomandazioni e amicizie di vecchia data, nonché gli amori e le gelosie che nascono in tournée, fanno sì che la Compagnia sia decisamente traballante, tanto da trasformare, replica dopo replica, “Con niente addosso” in un disastroso fiasco.

Questo gioco del teatro nel teatro permette allo spettatore di entrare, letteralmente, nel dietro le quinte, scoprendo tutti i meccanismi, i trucchi e le immancabili malefatte a discapito dei colleghi, che avvengono soprattutto durante la messa in scena!

Perché vederlo:

“Rumori Fuori Scena” è stato il cavallo di battaglia della The Kitchen Company. Rappresentato al TKC Teatro della Gioventù per ben 193 volte, ha totalizzato 35.638 spettatori. Molti di questi lo hanno visto più di 1 volta, alcuni di questi lo hanno visto per più di 5 volte; due di questi lo hanno visto 11 volte!

Uno spettacolo imperdibile!

Durata dello spettacolo: 2h 30m con intervallo


RECENSIONI

(placeholder)

DAL 21 SETTEMBRE AL 13 OTTOBRE 2017 REPLICHE    


Hurly Burly s.r.l.

TKC TEATRO DELLA GIOVENTU’

Via Macaggi 92/A - tel. +39 010 9813610

P.IVA 09702401002

© 2016 Associazione Ivo Chiesa

Web Designer Sara Verterano

Grafiche Michele De Negri

Quegli irresistibili “rumori fuori scena” con una scatenata banda di giovani.

Dopo una serie di anteprime la commedia è andata in scena l’altra sera e sarà rappresentata sino al 4 marzo con ben 56 repliche, che costituiranno un record assoluto per Genova. Il pubblico ride in un crescendo contagioso, mentre applaude più volte a scena aperta gli attori, giovani provenienti da eccellenti scuole di recitazione come quella del Teatro Stabile di Genova o dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica e che ora hanno costituito The Kitchen Company. Sottolineiamo “giovani”, perché solo dei giovani possono reggere il ritmo vorticoso dello spettacolo come in una giostra impazzita. Merito della regia di Massimo Chiesa che ha saputo serrare le file di questo esercito pronto al combattimento dimostrando di conoscere le necessarie strategie teatrali. Da sottolineare anche il concertato delle voci, dai registri acuti a quelli baritonali. Efficace e funzionale il meccanismo rotante, che permette di rovesciare la scena come da copione. Applauditi a lungo gli attori.

(Corriere Mercantile/La Stampa – Clara Rubbi)


Teatro pieno. Applausi a scena aperta. E soprattutto un’energia frizzante nell’aria, quella di chi dà inizio a una sfida non facile con un entusiasmo che contagia tutti. Spettacolo brillantissimo. Impossibile non ridere al turbinoso gioco di teatro nel teatro su tic, debolezze, isterie e tresche di una compagnia teatrale. Con il pubblico, fra cui anche bambini, divertito fino alle lacrime. La scenografia è perfettamente british, i costumi pure, gli interpreti sono vorticosi come il ritmo della commedia. Irresistibili.

(Il Secolo XIX – Raffaella Grassi)


The Kitchen Company in “Rumori fuori scena”: Quando la platea scoppia di risate.

Se a teatro si piange dal ridere. Se a sipario chiuso, dopo due ore e più di recitazione, voltate lo sguardo verso il vostro vicini di poltrona e vi accorgete che sta piangendo, le cose sono due: o lo spettacolo è stato un disastro, oppure è stato un successo. Esilarante, brillante, leggero e soprattutto divertente da far venir le lacrime agli occhi per le risate. Esilarante e bravissima la signora Clackett (Eleonora d’Urso) con i suoi innumerevoli piatti di sardine, le acrobazie per prenderli e dimenticarli. Bravissimo Roger (Nicola Nicchi) che sembra partire in sordina nel primo atto, per esplodere nel secondo e nel terzo. Così come Selsdon (Marco Zanutto) e Vicky (Barbara Alesse), pare facile fare la parte dell’ubriacone o della bella e stupida… che dire degli altri: bene, bravi, bis. E infatti di rappresentazioni ce ne saranno almeno altre cinquanta. Preparatevi a piangere quindi, dal ridere però.

(Il Giornale – Giulia Guerri)


Una commedia ultracomica. Adrenalina, energia, entusiasmo e calore: anche su tutto ciò si basa il successo di Rumori fuori scena. Spettacolo incalzante e travolgente!

(La Repubblica – Monica Corbellini)


Barbara Alesse, Daniele Aureli, Fabrizio Careddu, Daria D'Aloia, Eleonora d'Urso, Nicola Nicchi, Giulia Santilli, Carlo Zanotti, Marco Zanutto sono gli instancabili attori/attrici che non vanno incontro neppure a una minima sbavatura, dentro il ritmo frenetico di questo play. Il pubblico ride fino alle lacrime, bimbi compresi che saltano estasiati sulle poltroncine.

(Mentelocale – Laura Santini)


Risate e qualità per “Rumori fuori scena”

Recitazione di qualità e grande divertimento, al teatro della Gioventù, con “Rumori fuori scena”, la celebre e collaudata commedia di Michael Frayn, con la quale The Kitchen Company - la giovane e dinamica compagnia diretta da Massimo Chiesa ed Eleonora D’Urso - ha aperto la stagione 2012 nella sala di via Cesarea, di cui ha acquisito recentemente la gestione. Molto bravi gli attori, tutti usciti dalle migliori scuole di Teatro italiane. La commedia non è facile e richiede un notevole sforzo, sia dal punto di vista tecnico, sia da quello fisico. Eleonora d’Urso, Fabrizio Careddu, Nicola Nicchi, Barbara Alesse, Daria d’Aloia, Carlo Zanotti, Giulia Santilli, Daniele Aureli, Marco Zanutto hanno risposto alla perfezione, evidenziando una padronanza ed un affiatamento che vanno ben al di là della loro in alcuni casi giovane età.Peraltro tutti hanno già avuto esperienze in importanti teatri e festival italiani ed internazionali.

(Vivere Genova – Cesare Torre)


Spumeggiante è l’aggettivo che meglio rende l’idea di “Rumori fuori scena” scelto da Massimo Chiesa per inaugurare a Genova il nuovo corso del teatro della Gioventù: spettacoli tutti prodotti, con i giovani attori della Kitchen Company e impegnati in tour de force più familiare al West End londinese che agli spettatori italiani. Il copione, che per la sua struttura raddoppia gli equivoci normalmente previsti in un normale vaudeville, richiede tempi e incastri perfetti. E, nel manovrare questa macchina, interpreti e regista non sbagliano un colpo.

(Il Secolo XIX – Silvana Zanovello)

VIDEO PROMO

(placeholder)